VIAGGIO IN PATAGONIA, VIAGGI IN PATAGONIA,TREKKING IN PATAGONIA, TRAVEL TORRES DEL PAINE, KAYAK IN PATAGONIA, ICE TREKKING PERITO MORENO

viaggio in patagonia, trekking torres del paine, kayak in patagonia, crociera tra i fiordi,viaggi su misura in patagonia, pesca con mosca in patagonia

 
 
 

ISOLA DI PASQUA

 

è uno degli angoli più remoti della terra

RAPA NUI

Situata 3700 km a ovest della terraferma cilena, l'enigmatica Isola di Pasqua è una delle isole abitate più remote della terra. In realtà ha maggiori legami con la Polinesia che con il Cile, sebbene la presenza di isolani del Pacifico in questa lontana e periferica parte del mondo sia misteriosa almeno quanto il modo in cui i discendenti di quegli isolani riuscirono a progettare e a scolpire le centinaia di colossali statue (moai) in basalto vulcanico, per non parlare della maniera in cui furono capaci di trasportarle dalle cave nell'entroterra alla costa. 
Rapa Nui è davvero una destinazione insolita e poco battuta: da qui, si può navigare per oltre 1900 km in qualsiasi direzione senza giungere in vista di alcuna terra abitata. 
Il Cile acquisì ufficialmente l'isola nel 1888, durante il periodo di espansionismo che seguì la guerra del Pacifico. Vi vivono soltanto 3791 persone circa, quasi tutte residenti nella città di Hanga Roa. La popolazione è costituita per il 70% da polinesiani, mentre il restante 30% proviene dal Cile continentale. L'isola è di fatto un enorme parco nazionale, che vanta ben 300 moai e sculture in pietra ad essi connesse. 

Perduta in mezzo all’Oceano Pacifico, questa terra vulcanica nasconde tesori tra i più sorprendenti. I suoi “Moai”, le sue grotte, i suoi crateri e le sue spiagge conferiscono a questo luogo unico un’atmosfera particolare. L’Isola di Pasqua è un’opera maestra del nostro pianeta. 

Un appuntamento magico con il passato. Exploring Chile vi invita a scoprire l’ Isola con un’altro sguardo, lontano dalle consuete rotte dei turisti: con l´aiuto delle nostre guide pasquensi , potrai vivere la vera storia dell’isola raccontata dai suoi abitanti…

Tapati Festival

Non vi è dubbio che il miglior motivo per andare all’Isola di Pasqua è da ritrovare nei suoi misteriosi siti archeologici, la cui origine ancora oggi non può essere spiegata con certezza. 

I luoghi più emblematici sono tre:

1. Il vulcano Rano Rakau soprannominato anche “la fabbrica dei Moai”, dove furono scolpiti la maggior parte delle statue, molte delle quali, si trovano distese lungo i suoi vesanti.

2. Il villaggio cerimoniale di Orongo e l’enorme cratere del vulcano Rano Kau, ricco di pietroglifi e dove si svolgeva l’elezione dell’uomo uccello “Tangata Manu”, espressione culturale posteriore ai moai. 

3. L’Ahu Tongariki o “quindici moai” il più grande di tutti i siti dell’isola. Perfetto per contemplare un tramonto, sperando una giornata limpida e senza nubi.

Una data speciale per conoscere a fondo la cultura Rapa Nui è Febbraio, quando durante due settimane si svolge la fiesta Tapati (nel 2007 si è svolta tra il primo e il 17 Febbraio), la più importante delle celebrazioni pasquensi. In questi giorni le famiglie si organizzano in alleanze e viene eletta una regina per ogni alleanza; una serie di gare a punteggio determineranno la vittoria di un alleanza e quale regina sarà la vincitrice su tutte le altre. Vi sarà un concorso di pittura sul corpo, uno di ballo e canto, una festa in strada chiamata “Farandula “, una specie di carnevale con persone dipinte che ballano per le vie, e una grande competizione, il Taù di Rapa Nui o triatlon pasquense che si svolge sul vulcano Rano Rakau e comprende navigazione a remi con barche di “totora” , maratona con carichi di caschi di banane e nuoto. 

Quindi conviene prenotare con largo anticipo anche 6 mesi prima, perché per il Tapati l’isola è full, soprattutto i voli aerei e gli hotel sono i primi ad esaurirsi… 

LE NOSTRE PROPOSTE PER L'ISOLA DI PASQUA








Goditi i fondali marini dell'Isola di Pasqua


 

 
 
 
Alias2k | realizzazione siti web, grafica, web design, internet, intranet, extranet, visual design